fbpx

Martedì 19 giugno 2018 ho avuto l’onore di essere invitata alla presentazione del 71esimo Locarno Festival presso l’Ambasciata Svizzera di Roma. Ad accogliere il pubblico, essenzialmente composto da figure del mondo imprenditoriale e cinematografico della città di Roma, sono stati l’attuale ambasciatore di Svizzera in Italia, il Ticinese Giancarlo Kessler e il suo successore (a partire dal mese di novembre) la Sig.ra Rita Adam, oggi ambasciatrice in Tunisia. Comprensibilmente poche le informazioni sulla programmazione di questa prossima edizione, peraltro ancora in fase di definizione. Interessante il discorso del Presidente Marco Solari: un’importante riflessione sulla cultura senza confini. Richiamando personaggi storici di spicco, pittori, scultori, poeti e registi, solo per riprenderne alcuni, il Presidente Solari, ha con maestria messo in evidenza l’importante posizionamento e il ruolo culturale del nostro Ticino e del nostro Paese, quale ponte tra le culture del Nord e del Sud Europeo.

Quale ospite Ticinese ho colto l’occasione di networking per sottolineare agli ospiti Italiani della nostra ambasciata, i meriti ed il potenziale del nostro Cantone, anche al di là dell’ambito culturale e del Locarno Festival. Nonostante la nostra sia una piccola realtà in confronto con Roma e la sua agglomerazione (più di 4 milioni di abitanti); nonostante la distanza geografica e l’assenza di collegamento aereo e nonostante la nostra assenza dalla comunità Europea; nonostante l’indebolimento della nostra piazza finanziaria; mi sono resa conto che il Ticino continua a incuriosire ed intrigare. La qualità, la precisione, il plurilinguismo e lo spirito innovativo Svizzeri continuano ad impressionare.

Le mie riflessioni mi portano a pensare che questa ottima reputazione è senza dubbio il frutto del lavoro dei nostri ambasciatori (e di tutto il DFAE) ma che è certamente anche il frutto del nostro lavoro e del nostro comportamento, quali “mini ambasciatori” quando viaggiamo o quando esportiamo i nostri prodotti all’estero. Questa immagine e questa reputazione, ereditate dal nostro passato, vanno protette e sviluppate a favore delle generazioni future, quali garanti della nostra credibilità politica estera e del nostro successo economico. La coesione del nostro paese permette a ognuno di noi di contribuire a questo progetto e gli eventi di dimensione e di fama internazionale come il Locarno Festival giocano un ruolo di importanza. Sosteniamolo, individualmente con la nostra presenza, economicamente tramite gli sponsoring ed istituzionalmente, a livello dei Comuni, del Cantone e della Confederazione!